Seleziona una lingua

Coniglio alla ligure

Un piatto originario del Ponente Ligure, oggi riprodotto e apprezzato un po’in tutta Italia, che accosta il sapore delicato del coniglio al gusto amarognolo delle olive taggiasche!

Ingredienti

1 coniglio
100 g di olive taggiasche
1 cipolla
1 ramoscello di rosmarino
1 costa di sedano
timo
qualche foglia di alloro
1 cucchiaio di pinoli
1 bicchiere di Rossese di Dolceacqua
Olio EVO
Sale

Preparazione

Prendere il coniglio e tagliarlo a pezzi, facendo attenzione a conservare da parte la testa e il fegato. Porre le parti, lavate e asciugate accuratamente in un tegame con coperchio, e farle cuocere a fuoco medio per qualche minuto. Travasare quindi il coniglio in una casseruola di coccio cosparsa d’olio. Aggiungere l’alloro ed il timo e fare rosolare a fuoco medio fino a quando sarà ben arrostito.
Ritirare il coniglio dal fuoco e tenerlo in caldo. Intanto far bollire la testa e il fegato. Nel sugo ottenuto dalla rosolatura dell’animale, stufare la cipolla, il sedano, il rosmarino, i pinoli e le noci tritati, aggiungendo di tanto in tanto il brodo per non far attaccare le verdure. Disossare la testa e tritarne la carne insieme al fegato. Unire quindi ai sapori il coniglio e le carni tritate e le olive, spruzzando con il vino.
Ultimare la cottura a fuoco leggero e a pentola coperta, avendo cura di mescolare le parti di cui si compone lo stufato di tanto in tanto. Servire direttamente dalla casseruola.

#borghidiriviera

condividi le tue emozioni